Prevenire la cattiva digestione con rimedi naturali

La difficoltà a digerire dopo i pasti riguarda molte persone, che riscontrano una sensazione di pesantezza e altri disturbi correlati alla cattiva digestione. All’origine di questa condizione possono esserci diversi fattori, anche legati fra loro, come intolleranze alimentari di cui si ignora l’esistenza, uno stile di vita scorretto, un’alimentazione inadeguata.

rimedi per cattiva digestioneAltre volte l’origine scatenante della cattiva digestione è da ricercare in malattie che affliggono l’apparato gastrointestinale. Per confutare questa ipotesi andrebbero effettuate delle visite specialistiche atte ad individuare probabili patologie esistenti.

Vi sono poi disturbi più gravi dei più comuni che vedremo in seguito, che possono dare origine alla cattiva digestione, come l’ulcera gastro-duodenale o l’epatite.

L’indigestione solitamente comporta anche gonfiore, nausea, acidità, reflusso, e in alcuni casi, dissenteria. I sintomi dei disturbi digestivi sono: bruciori, dolori, acidità e pesantezza allo stomaco, testa pesante, talvolta rigurgito e la sensazione che il cibo sia fermo nel tratto esofageo.

Cause della digestione difficile

Fra le cause della digestione difficile ve ne sono alcune che riguardano strettamente lo stile di vita. Modificando alcuni comportamenti errati, di cui si ignora l’importanza, si possono alleviare i disturbi legati alla digestione.

Mangiare male, saltare i pasti, abusare di alcol, di alimenti fritti, di fumo di sigaretta, condurre una vita sedentaria, lo stress psicologico sono tutti fattori che rendono la digestione più faticosa e lenta, in gergo medico indicata con il termine dispepsia.

Elenchiamo di seguito alcune fra le cause più comuni della cattiva digestione:

La gastrite
La gastrite è una malattia infiammatoria della mucosa gastrica, che riguarda la parte interna dello stomaco e può essere causata da diversi fattori che hanno un denominatore comune: l’abuso. Le sostanze responsabili dell’insergenza della gastrite sono alcolici, farmaci, fumo di sigaretta, caffè, cibi grassi e fritti. La gastrite provoca un’iperacidità gastrica che compromette la digestione oltre a provocare dolori e bruciori di stomaco anche a distanza dai pasti.

Lieve insufficienza epatica
Avviene per affaticamento del fegato che complica il processo digestivo. Può essere alleviata da digestivi e medicinali, che stimolino l’attività epatica. A questo scopo sono anche efficaci estratti vegetali a base di rabarbaro e carciofo che migliorano la funzionalità del fegato e delle vie biliari. Questi estratti si possono trovare in farmacia e in erboristeria.

Stress, ansia e depressione
La cattiva digestione può dipendere spesso anche da una condizione di stress, da ansia o da stati depressivi. È noto infatti che tutto il sistema digestivo diventi più vulnerabile in mancanza di equilibrio psicologico. Forti emozioni o stati ansiosi possono causare blocco allo stomaco. In questi casi si contempli la possibilità di ricorrere all’uso di ansiolitici, che vanno comunque prescritti dal proprio medico curante o da uno specialista, per ripristinare il normale processo digestivo.

Prevenire è meglio che curare
Se si è soggetti a disturbi della digestione, è bene osservare delle regole per aiutare le attività funzionali di stomaco, fegato e intestino:

  • mangiare regolarmente ed in modo misurato;
  • evitare alcolici e fumo di sigaretta;
  • limitare cibi pesanti;
  • limitare l’assunzione di farmaci da assumere solo se necessario.

Rimedi naturali per digerire

Fra i rimedi naturali consigliabili per chi soffre di cattiva digestione, ve ne sono alcuni che riguardano lo stile di vita da cambiare per migliorare anche la digestione.

  • Evitare di coricarsi subito dopo i pasti, perché questa abitudine non facilita la digestione. I succhi gastrici tendono a salire verso l’alto causando l’acidità di stomaco. È quindi preferibile restare seduti dopo i pasti o camminare.
  • Mangiare lentamente, masticare bene i bocconi e mangiare porzioni normali di cibo.
  • Evitare cibi pesanti che causano indigestione e gonfiore: cibi grassi, fritti, speziati.

Vi sono poi dei rimedi naturali veri e propri preparati a base di erbe, spezie e altre sostanze naturali che agiscono efficacemente contro la cattiva digestione.

  • alimenti probiotici, come kefir e yogurt, durante o dopo il pasto;Probiotici dei prodotti caseari
  • tisane, fra i più efficaci rimedi naturali per digerire bene;
  • zenzero, finocchio (da assumere crudo o cotto o in forma di tisana) che diminuisce le probabilità di meteorismo aiutando a sgonfiare lo stomaco;
  • cardamomo, menta, salvia, basilico, anice e malva;
  • succo di pompelmo;
  • bicarbonato;
  • decotto digestivo con la buccia delle mele e delle arance;
  • carbone attivo (che allevia il gonfiore);
  • mele (riducono l’acidità di stomaco).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *